CENOTE – viaggio nelle piscine naturali più suggestive al mondo

Ik-Kil-Cenote

Nello Yucatán, intorno a Cancún, si trovano spiagge bellissime, Playa Del Carmen e Tulum, ma se vuoi qualcosa di diverso dalle solite distese di sabbia, cerca le piscine naturali dalle acque turchesi, i Cenote.

“Pozzi sacri” per i Maya, che li veneravano per la risorsa di acqua che garantivano alla popolazione nei periodi di siccità. Per questi motivi i Maya costruivano attorno ad essi i loro villaggi e li consideravano una porta d’accesso per parlare con le divinità.

I cenote sono piscine naturali formate dal crollo del suolo calcareo, spesso porta d’accesso a un mondo sotterraneo di piccoli bacini idrici nascosti. Molti sono riempiti da acque dolci filtrata dal terreno, che per la sua purezza permette di vedere i pesci in profondità. Anche i cenote all’aperto hanno acque limpide e spesso vi si trovano alghe ricche di vitamine e sali minerali. Gli amanti della fotografia, soprattutto quella subacquea, proprio per la limpidezza delle acque, riusciranno a fare scatti fantastici, ad alta qualità e dai colori unici.

Oggi nuotare in queste acque ricche di minerali, ha il sapore di un tuffo indietro nel tempo, tra enormi piante tropicali e monumenti capaci di sfidare il cielo con le loro pareti.

I Cenotes da non perdere sono:

Cenote Yokdzonot, vicino a Chichén Itzá
La sua fama è oscurata da un altro Cenote, più famoso, che s’incontra a 10 minuti d’auto dalla piramide di Chichén Itzá. Per questo motivo potresti nuotare in queste acque ricche di piccoli pesciolini, in totale solitudine, o al massimo dividere quest’esperienza con pochi fortunati che non si sono fermati al pimo incontrato. Le donne maya che si prendono ancora oggi amorevolmente cura del cenote mantengono lo spirito di cooperazione che ha ispirato la nascita del parco.

Cenote-Yokdzonot

Cenote Dos Ojos, vicino a Tulum
Questo Cenote si divide in 2 piscine, una blu e trasparente, l’altra scura e cavernosa, che gli hanno fatto dare il nome di ‘due occhi’. Entrambi fantastici, ma è il cenote scuro il più visitato, per la possibilità di fare snorkelling in assenza di luce. Per questo compreso nel noleggio delle attrezzature da immersione vi daranno una torcia sufficiente a farti vedere le stalattiti che vi circondano. Un esperienza in parte claustrofobica, ma allo stesso tempo indimenticabile, per i fasci di luce delle torce che penetrano nell’acqua tersa. Anche nell’altra piscina si può fare snorkeling, ma l’esperienza è più rilassante, visto che si nuota nell’acqua cristallina, ed il tuo corpo si rilassa mentre la luce penetra nelle profondità.

Cenote-Dos-Ojos

Cenote Azul, vicino a Tulum e Playa Del Carmen
Un posto spettacolare, senza attrattive e folla extra, solo tu, qualche altro visitatore, e l’ambiente circostante. Questo Cenote dalle acque turchesi, vi permetteranno di osservare la fauna tropicale sottostante con facilità. Un mondo perfetto per escursioni subacquee. Adatto anche ai bambini che si potranno divertire nuotando e osservando una piccola parete rocciosa, ma anche, insieme agli adulti che si vogliono rilassare, avranno a disposizione piccole vasche, sentieri da percorrere a piedi e posti tranquilli per fare uno spuntino.

Cenote-Azul

Cenote Samulá, vicino a Valladolid e Chichén Itzá
Uno spettacolo della natura, dotato di luci artificiali che illuminano in modo suggestivo le cavità delle grotte. L’ambientazione è perfetta per vivere un esperienza unica, totalmente inserito nella natura che ti circonda con le lunghe radici che piovono dall’alto, che sfruttano le acque del cenote per vivere.  Il momento migliore è quando volgi lo sguardo al cielo e vedi le lunghe radici degli alberi che spuntano dal terreno, nel tuo caso dalla sommità della grotta.
La luce del sole filtra dall’ingresso, creando un fascio di luce, i pesci gatto nuotano intorno ai tuoi piedi e i pipistrelli volano vicino alle pareti della gratta, vivrai un esperienza irripetibile.

Cenote-Samulá

Cenote Ponderosa, vicino a Playa Del Carmen
Cenote profondo 15 metri, nel quale i misteri abbondano. Qui i maya facevano sacrifici umani e gettavano nell’acqua offerte d’oro e di giada. Noleggia l’attrezzatura subacquea e tenta la fortuna in cerca di antichi tesori o di conchiglie fossili.
Il vasto cenote è parzialmente coperto da una parete di roccia ed è in parte delimitato dalla foresta pluviale. Puoi tuffarti dalla sporgenza rocciosa e nuotare verso il laghetto d’acqua dolce per lo snorkeling.

Cenote-Ponderosa

Grutas de Loltún, vicino a Chichén Itzá e Tulúm
In questo singolare Cenote, puoi fare un esperienza unica senza bagnarti e sopratutto senza nuotare in spazzi angusti. Le Grutas de Loltún sono le più grandi caverne dello Yucatán e consentono di percorrere sentieri spettacolari nel sottosuolo ‘monumentale’. Le guide ti porteranno a visitare cavità che riportano ancora i segni dei disegni realizzati migliaia di anni or sono. Dal soffitto affiorano le radici degli alberi sovrastanti e le stalattiti e stalagmiti formano imponenti colonne.

Grutas-de-Loltún

I Cenotes sono esperienze uniche, dai panorami fantastici da visitare almeno una volta nella vita.
Portati solo un costume da bagno, crema solare, acqua, sandali, e un asciugamano. Lascia in camera gli oggetti di valore, ed arrivato nei siti affitta tutta l’attrezzature per le immersioni (quasi in tutti i siti) e preparati a vivere un esperienza che non dimenticherai mai nella vita.

Print Friendly