SAN FRANCISCO in 3 giorni

Golden-Gate-Bridge-San-Francisco-United-States

San Francisco sorge nella parte occidentale degli Stati Uniti d’America, nello stato della California a nord dell’omonima penisola e conta circa 800 mila abitanti (al quarto posto fra le più popolose dell’area occidentale degli USA) l’agglomerato urbano è una delle zone economicamente più ricche e produttive degli Stati Uniti.
Una città multiculturale, basti pensare che oltre la lingua ufficiale, l’Inglese/Americano, una lingua molto parlata è lo spagnolo, inoltre, nel corso dello scorso secolo, massiccia e considerevole è stata l’immigrazione di messicani, cinesi, irlandesi, italiani e russi.

1° GIORNO

Iniziamo la nostra giornata prendendo il cable car di Powell-Mason, per una corsa emozionante lungo le colline della città.
La particolarità di questa corsa, oltre al panorama mozzafiato,  sarà, vedere i conducenti, in Powell Street,  scendere dal tram e ruotarlo a mano su una piattaforma di legno girevole. Perchè questi tram non sono dotati di retromarcia.

Scendiamo a North Beach e dirigiamoci verso la Coit Tower, dalla quale osserveremo vertiginosi panorami e murales degli anni ’30 che celebrano le lavoratrici di San Francisco, perseguitate per anni come comuniste.

Percorriamo gli scenografici Filbert Street Steps fino al lungomare di Embarcadero e andiamo a pranzare al fornitissimo mercato dei contadini Ferry Building, nodo di transito dei traghetti trasformato in tempio della gastronomia, dove potrai avvistare celebri chef in cerca di ingredienti e ispirazione per i loro menu.

Dopo pranzo prendiamo il traghetto verso il carcere di massima sicurezza da cui nessuno è mai fuggito, Alcatraz. Dopo più di 150 anni di attività e dopo aver ospitato pericolosi criminali come, Al Capone.

Prima di cena, andiamo verso la City lights, libreria fondata dal poeta Lawrence Ferlinghetti. Al piano superiore troverai la Poetry Room dove ti verrà concesso di sedere sulla Poet’s Chair (la poltrona degli artisti) e di leggere i tuoi versi preferiti affacciato sulla Jack Kerouac Alley, la strada sulla quale lo scrittore americano si trovò disteso dopo una delle sue epiche bevute.
Per cena ci dirigiamo verso i locali di North Beach: dove potremo scegliere tra cucina californiana, italiana e cinese.

2° GIORNO

Iniziamo la nostra giornata al Golden Gate park, lunga area verde, circondata da raffinati ristoranti, che con i suoi cinque chilometri di lunghezza e 800 metri di larghezza, è un po’ più grande del Central Park di New York. All’interno del Golden Gate park, oltre a vari lagnetti dove ammirare diverse varietà di aironi, gabbiani, silvie e picchi, rane e tartarughe, troverete un acquario, un planetario e una riproduzione della foresta pluviale alla California Academy of Sciences, ma anche, se siete alla ricerca di relax allo stato puro, il Japanese Tea Garden (il giardino del tè giapponese) che vi regalerà pagode, elaborati ponti, bonsai e giardini curatissimi, un’ottima tazza di tè e magari anche un po’ di pace interiore: un piccolo angolo di Kyoto nel cuore della città. Se poi siete interessati alla natura, potrete andare al Conservatory of flowers, una delle più grandi serre al mondo che offre spettacoli di fioritura straordinari.

Dopo una pausa pranzo con i surfisti nei dintorni di Ocean Beach, seguiremo il Coastal Trail fino a Sutro Bath e osserveremo i 2,71 chilometri dal Golden Gate Bridge, simbolo riconosciuto della città. A volte, la nebbia lo nasconde completamente, lasciando che ricompaia con le luci del mattino successivo.

Per cena ci concederemo una cena dal menu fusion nei numerosi locali della zona.

3° GIORNO

In California street prenderemo il tram fino a Grand Street per due tipiche esperienze di Chinatown: le degustazioni di tè e la visita alla collezione della Chinese Historical Society of America. Con i suoi 41 vicoli storici che delimitano 22 isolati, Chinatown ospita i minatori cinesi dal 1849. Fai una passeggiata in Waverly Place, con i suoi templi, e in Ross Alley dove potrai acquistare i biscotti della fortuna.

Dopo pranzo risaliremo la collina e dopo la bella Lombard street arriveremo all’Acquatic Park Bathhouse, dove murales e mosaici degli anni ’30 raffigurano favolosi mondi sottomarini.
Nei dintorni visiteremo anche un vero sottomarino della seconda guerra mondiale, l’USS Pampanito: restaurato per consentirne la visita, è sopravvissuto a ben sei missioni.

Concludiamo la giornata con un concerto alla San Francisco Symphony o al SFJAZZ Center.

 

Untitled-1

Print Friendly