Southwestern Experience 10 giorni/9 notti

images

CALENDARIO PARTENZE 2016:

Maggio: 25 / Giugno: 8 – 22 / Luglio: 6 / Agosto: 3 – 10 – 17 / Settembre: 7 – 21

 

ITINERARIO: Las Vegas – Zion – Bryce – Capitol Reef – Arches – Moab – Canyonalnds – Mersa Verde – Durango – Silverston – Four Corners – Canyon De Chelly – Chinle – Monument Valley – Grand Canyon – Sedona – Phoenix/Scottsdale – Los Angeles

 

 

 

1° GIORNO: LAS VEGAS – ZION – BRYCE (462 km)
Lasciato alle spalle il luccichio delle mille luci di Las Vegas si viaggia attraverso lo Utah, diretti al Parco Nazionale di Zion. In un milione di anni l’acqua ha scavato l’arenaria dando vita alle forme pure e alle pareti di roccia che caratterizzano questo luogo. A differenza del Grande Canyon e del Bryce Canyon, Zion si visita “dal basso”, passeggiando sul fondo del canyon, con lo sguardo rivolto verso il cielo. Terminata la visita ci spostiamo a Bryce Canyon, dove vi troverete di fronte alle formazioni rocciose più colorate del mondo, scolpite da millenni di erosione nelle incredibili forme di arenaria, come quelle  dei pilastri chiamati “hoodoos”. Gli ossidi di ferro donano alle rocce tonalità di rosso, giallo e marrone, mentre gli ossidi di manganese regalano tenui tinte lavanda. I colori più brillanti si possono ammirare all’alba e al tramonto. Osservare le stelle si rivelerà un’esperienza incredibile, grazie all’aria pulita e alla mancanza di inquinamento luminoso. Cena in hotel. Sistemazione presso l’hotel Best Western Ruby’s Inn o similare.

2° GIORNO: BRYCE – CAPITAL REEF – ARCHES – MOAB (540 km)
Si attraversa la Canyon Country, per raggiungere il Parco Nazionale di Capitol Reef, un luogo noto per le incredibili formazioni di arenaria così come per i frutteti rigogliosi. Accanto a pendii e deserti di formazione sabbiosa sorgono i frutteti curati dai ranger del Parco. Tutte le formazioni di arenaria, le scogliere e i canyon, seguono un rigonfiamento nella crosta terrestre chiamato Fold Waterpocket e lungo 100 miglia. Percorrendo una strada panoramica attraverso il Parco arriveremo all’area pic-nic giosto in tempo per il pranzo al sacco. Nel pomeriggio ci spostiamo al Parco Nazionale di Arches, la più grande collezione al mondo di archi in pietra arenaria naturale. Tra questi il più famoso è Delicate Arch. All’interno del Parco potrete ammirare anche un’incredibile varietà di altre formazioni geologiche. Pinnacoli, rocce, massicci e imponenti guglie di arenaria non potranno che estasiare chiunque si accinga a visitare il Parco.Pernottamento a Moab. Sistemazione presso l’hotel Moab Downtown Hotel o similare.

3° GIORNO: MOAB – CANYONLANDS – MESA VERDE – DURANGO (380 km)
Mattina dedicata alla visita del Death Horse Point, da dove si gode il miglior panorama sulle spettacolari, coloratissime formazioni rocciose dei Canyon. Proseguiamo verso il Parco Nazionale Mesa Verde, via Cortez, patrimonio dell’umanità e dell’UNESCO. Consiste in un’area all’interno della quale sono presenti i resti di numerosi insediamenti risalenti al 600 d.C. e al 1300 d.C. e costruiti dagli antichi Popoli Ancestrali, denominati Anasazi. Nel pomeriggio proseguiamo per raggiungiamo Durango, pittoresca cittadina mineraria a ridosso delle Montagne di San Juan, nella zona sud est del Colorado, un tempo fiorente centro minerario. Sistemazione presso l’hotel Durango Downtown Inn o similare.

4° GIORNO: DURANGO – SILVERTON – DURANGO (310 km)
La mattina inizia con un giro sulla storica ferrovia Durango & Silverton, per raggiungere la storica città mineraria di Silverton. Il treno è in funzionamento dal 1882, per mezzo di locomotive d’epoca, a vapore. Sarà come essere i protagonisti di un film d’epoca. Dopo una sosta per il pranzo, libero, potrete tornare a Durango enl pomeriggio, a bordo di un comodo pullman. Il resto della giornata è libero, per esplorare Durango e aspettare il treno che entra in stazione.  Sistemazione presso l’hotel Durango Downtown Inn o similare.

5° GIORNO: DURANGO – FOUR CORNERS – CANYON DE CHELLY – CHINLE (505 km)
Dopo una breve sosta a Four Corners, il punto dove Utah, Colorado, New Mexico e Arizona si incontrano, continuiamo verso il Canyon de Chelly. Questo canyon offre splendidi panorami sulle antiche rovine un tempo abitate dalla fiorente comunità degli indiani Anasazi. Le ripide pareti del canyon hanno contribuito a preservare in ottimo stato queste meravigliose abitazioni rupestri. Da qui potrete anche ammirare Spider Rock, la caratteristica guglia di arenaria che si innalza dal canyon. Probabilmente la troverete familiare: è stata infatti la “protagonista” di una serie di spot televisivi. Il tour continua a Chinle. Cena.  Sistemazione presso l’hotel Holiday Inn Chinle o similare.

6° GIORNO: CHINLE – MONUMENT VALLEY – GRAND CANYON (400 km)
Prevista la visita della Monument Valley, emblema del West americano. Mesa rossi e colline che si ergono dal deserto di sabbia sono fotografati innumerevoli, protagonisti silenziosi di centinaia di film, pubblicità, volantini turistici. Il tour continua lungo il South Rim fino a Grand Canyon per la visita di Desert View, Mather Point, Yavapai e Bright Angel Lodge. Il Grand Canyon, la cui altezza sul livello del mare varia tra i 1500 e i 2700 metri, è una delle sette meraviglie naturali del mondo, i suoi incredibili paesaggi non potranno che stupirvi e ispirarvi. Si tratta di una ripida gola che il fiume Colorado ha scavato, giorno dopo giorno, facendosi strada nella roccia per più di 6000 anni. Da non perdere l’escursione facoltativa della Monument Valley in Jeep, per vivere un’esperienza memorabile in compagnia di una guida d’eccezione: un autentico nativo indiano. Sarà grazie a lei che potrete scoprire le più belle scogliere e mesa, nonchè le suggestive formazioni di arenaria che caratterizzano un paesaggio a volte sterile. Saprete riconoscere “Three Sisters”, “The Thumb” e la più famosa di tutte, il “Totem Pole”.  Sistemazione presso l’hotel Holiday Inn Express Grand Canyon o similare.

7° GIORNO: GRAND CANYON – SEDONA – PHOENIX/SCOTTSDALE (395 km)
Lasciamo il Canyon per viaggiare attraverso lo scenico Oak Creek Canyon fino Sedona, dove è prevista una sosta pranzo. Oak Creek Canyon è una spettacolare gola di 16 miglia con ruscelli e cascate che sgorgano dalle pareti di roccia a strapiombo. Il contrasto tra le rocce rosse di sedona e l’azzurro delle acque cristalline vi lascerà senza fiato. Nel pomeriggio continuiamo a Scottsdale, che raggiungiamo intorno a metà pomeriggio, dove potrete rilassarvi nella piscina del resort.. Possibilità di escursione facoltativa del Grand Canyon in elicottero per ammirare il Canyon dall’alto, e scoprire così le differenze fra il lato nord e quello sud: tanto per iniziare uno è 365 metri più alto dell’altro. Si potrà ammirare anche la splendida Kaibab National Forest e scorgere l’imponente Torre di Ra.  Sistemazione presso l’hotel Embassy Suites o similare.

8° GIORNO: SCOTTSDALE – LOS ANGELES (644 km)
Si attraversa il deserto diretti a Los Angeles con arrivo in città intorno a metà pomeriggio. Sistemazione presso l’hotel Hilton Los Angeles Airport o similare.

9° GIORNO:  LOS ANGELES
Si inizia la giornata con un tour di mezza giornata della città di Los Angeles. Le tappe principali saranno Hollywood, centro di spicco dell’industria cinematografica, la Walk of Fame, il teatro cinese di Grumman, Olvera Street, Century City e Rodeo Drive, paradiso di ogni shopping addicted. Non mancherà nemmeno Beverly Hills, dove potrete vedere le abitazioni di alcune delle stelle del cinema che tutti amiamo e, chissà, magari scorgere anche il vostro attore preferito. Il tour si conclude presso l’hotel. Possibilità di escursione facoltativa alla scoperta delle spiagge più famose della California meridionale, iniziando con Santa Monica e del suo famoso molo, per poi spostarci a Venice Beach, nota anche come “muscle beach “ (spiaggia dei muscoli). Il tour si conclude a Marina Del Rey, noto località turistica al cui porto sono ormeggiare barche e yacht di rara bellezza. Sistemazione presso l’hotel Hilton Los Angeles Airport o similare.

10° GIORNO:  LOS ANGELES
Mattinata libera. Rilascio della camera e fine dei servizi.

 

 

Nota bene. Possibilità di terminare il tour 8° giorno con arrivo a Los Angeles

 

IL TOUR INCLUDE: Tour di gruppo in pullman con guida locale multilingue parlante in italiano – Pernottamenti negli hotel indicati o similari – 3 prime colazioni, 1 pranzo al sacco e 2 cene – Trasporto in pullman con aria condizionata – Guida locale multilingue parlante italiano – Visite ed ingressi secondo programma.

Print Friendly, PDF & Email