STATI UNITI – Info Utili

New York skyline

FORMALITA’ D’INGRESSO: Per entrare negli Stati Uniti d’America in esenzione di visto “VISA WAIVER PROGRAM”(Viaggio in esenzione di visto) è necessario: Passaporto elettronico a partire dal 26 Ottobre 2006; Passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 Ottobre 2005; Passaporto con foto digitale rilasciato tra il 26 Ottobre 2005 e il 26 Ottobre 2006; Per usufruire del programma “VISA WAIVER PROGRAM” è necessario: Viaggiare necessariamente per affari e/o per turismo; Rimanere negli Stati Uniti per non più di 90 giorni; Possedere un biglietto di ritorno. In mancanza di uno dei seguenti requisiti è necessario richiedere il visto. Si ricorda che il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista di rientro in Italia. Per i minori la recente normativa italiana prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale (purchè accompagnati), la cui validità temporale è differenziata in base all’età. In aggiunta al passaporto valido per l’ingresso negli Stati Uniti senza visto da Gennaio 2009 è obbligatorio registrarsi compilando il modulo ESTA (Elettronic System for travel authorization) sia per i passeggeri diretti negli U.S.A. che per quelli in transito. Viaggi all’estero di minori: si fa presente che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi. La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori (purché accompagnati), la cui validità temporale è differenziata in base all’età (ferma restando la validità dei passaporti in cui i minori risultino già iscritti). Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonché presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia e/o il proprio agente di viaggio. Anche i minori possono beneficiare del “Visa Waiver Program” (Programma di viaggio in esenzione di Visto), solo se in possesso di passaporto individuale, non essendo sufficiente né la loro iscrizione sul passaporto dei genitori, né il lasciapassare. Nel caso in cui il minore sia iscritto nel passaporto di uno dei genitori, occorre richiedere il visto, qualunque sia il periodo di soggiorno negli U.S.A. In caso di incertezza, si consiglia vivamente di farsi rilasciare – anche per viaggi di turismo o affari per periodi inferiori a tre mesi – un normale visto d’ingresso dai Consolati degli Stati Uniti, in quanto la relativa procedura comporta un controllo preventivo e, in caso di concessione, facilita l’ingresso in frontiera. Al riguardo si consiglia di consultare i siti www. usembassy.it e www.travel.state.gov.

VACCINAZIONE: Non è richiesta alcuna vaccinazione.

LINGUA: La lingua ufficiale è l’inglese. Nelle principali città è molto diffusa la lingua spagnola.

TELEFONO: Per chiamare in Italia bisogna comporre il prefisso 01139 seguito dal numero con il prefisso locale. Per chiamare negli Stati Uniti bisogna comporre lo 001 seguito dal numero desiderato.

FUSO ORARIO: Il fuso orario delle differenti zone degli Stati Uniti rispetto all’Italia è il seguente:
New York e Costa Atlantica: -6 ore;
Chicago e Stati Uniti Centrali: -7 ore;
Denver e Mid-West: -8 ore;
Los Angeles, San Francisco e Costa del Pacifico: -9 ore;
Alaska: -10 ore;
Hawaii: -11 ore.

CORRENTE ELETTRICA: La corrente elettrica è alternata a 110 Volts e la frequenza è di 60 Hz. Nel caso in cui si intenda comprare materiale elettronico è bene specificare al momento dell’acquisto “for Europe”.

ALBERGHI: La classificazione alberghiera ha parametri differenti rispetto ai parametri di classificazione italiana. Nelle strutture alberghiere si considerano triple le camere con due letti ad una piazza e mezzo o letto matrimoniale con rollaway (brandina). E’ diffuso negli U.S.A. il “Family plan”, sistemazione che consente di ospitare gratuitamente o a prezzo ridotto 2 adulti e uno o più bambini. E’ opportuno ricordare che durante il check-in, per l’assegnazione della camera, nella maggior parte dei casi è richiesta la propria carta di credito a garanzia di eventuali consumi extra.

MANCE: Negli U.S.A. le mance sono un’usanza obbligatoria. Ammontano nei ristoranti al 15% del conto.

VALUTA E CARTA DI CREDITO: La valuta è il dollaro ($). 1 euro corrisponde a circa 1,20 dollari americani. Il tasso di cambio è soggetto a continue oscillazioni. Il mezzo di pagamento più diffuso è la carta di credito, molto utile quando vengono richiesti depositi cauzionali, come per noleggi auto e soggiorni alberghieri.

Untitled-1

Print Friendly